lunedì 29 febbraio 2016

Il dado è tratto [PU fatto]

Scrivo ancora sdraiata sul lettuccio della clinica, nella bella cameretta che ti danno per il PU.

È andato tutto bene. Un po' di dolore sì. Ma breve e sopportabile grazie al fantastico "signore delle droghe", come si è presentato lui.

Se ho capito bene, ma non ne sono certa poiché me lo hanno comunicato nel momento di stonamento più forte, dovrebbero aver prelevato sedici ovuli. Il doppio di otto. Più di cinque volte il numero massimo di figli che potrei mai desiderare di avere.

È arrivato ora l'anestesista a rimuovere l'ago cannula. Quell'uomo ha le mani d'oro. Ha fatto più male il cerotto di tutte le altere cose che ha fatto... 

Bene, molto bene. Direi che fra un quarto d'ora potremmo avviarci verso casa.
Anche se un po mi secca l'idea di lasciar qui le cose preziose che ognuno di noi ha prodotto. 

Ma poi le torniamo a prendere, presto.

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie cara! Anche se in realtà stavolta io non ho fatto niente, a parte decidere di scrivere ancora sotto l'effetto di droghe... avevo lasciato il cellulare nel comodino per comunicare con Lui, che invece è arrivato subito, poi mi sono fatta prendere un po' la mano ;P

      Elimina
  2. Benissimo, sei stata molto in gamba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiona, d'altra parte questo percorso si fa perchè si desidera partorire, e quello credo sia molto, ma MOOOOLTO peggio del PU... quindi bisogna farsi coraggio :)

      Elimina
  3. Forza forza forza!!! Grandissima... Incrocio le dita !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, good vibes sempre super gradite!

      Elimina
  4. a quando il transfer?
    auguri susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao susi, non abbiamo ancora la certezza, ma dovrebbe essere in 5^ giornata.

      Elimina